Category
Incontro Internazionale Polifonico 2020
Descrizione

Monte San Giusto – Italia

L’Ensemble Accademia dei Dissennati nasce nel 2014 in seno alla classe di canto rinascimentale e barocco del conservatorio “G. B. Pergolesi” di Fermo grazie alla volontà di alcuni giovani (tra cui i
fondatori Ambra Luciani, Lorenzo Chiacchiera e Stefano Chiurchiù) di dar vita ad un gruppo in grado di affrontare il repertorio sacro e profano dal XV al XVII secolo, con particolare attenzione al Madrigale che è la forma più studiata ed eseguita dall’ensemble. L’Accademia dei Dissennati si distingue per l’inflessibile serietà nella lettura della partitura e per la minuziosa ricerca filologica, fattori in grado di dare un’esecuzione storicamente informata di pagine altrimenti
riprodotte spesso con poca pertinenza musicologica e con formazioni eccessivamente allargate. L’ensemble modula infatti il proprio organico a seconda del progetto da affrontare, sempre per una totale fedeltà storica. Si è distinto sul territorio marchigiano ed extramarchigiano per l’esecuzione dei Responsori di T. L. Da Victoria e per il progetto sui madrigali di Luca Marenzio su testo di Francesco Petrarca, produzione che ha avuto particolare successo. Parallelamente alla
ricerca sul repertorio madrigalistico svolto dalla formazione stabile, la formazione allargata vanta la prestigiosa collaborazione con Federico Maria Sardelli assieme al quale ha registrato il cd “Sacred Music” con l’orchestra Modo Antiquo. Nel 2017 ha realizzato un progetto madrigalistico su Claudio Monteverdi, in occasione dei 450 anni dalla nascita del grande compositore cremonese. Ha inoltre intrapreso una stimolante collaborazione con la scrittrice maceratese Lucia Tancredi con la quale è in procinto di realizzare un lavoro letterario-musicale sul pittore rinascimentale Lorenzo Lotto. Tra i progetti futuri c’è l’esecuzione di alcuni Oratori di Giacomo Carissimi e di musica napoletana del
Seicento. L’ensemble che si esibisce al Festival di Fano è composto da Ambra Luciani e Stella Visciola (soprani), Serena Marino (alto), Stefano Chiurchiù (tenore), Lorenzo Chiacchiera (basso).